Cosa vedere a Valletta

Cosa vedere a Valletta

Come sai Valletta è la capitale dell’arcipelago maltese, meta molto apprezzata dai turisti di tutto il mondo perché vero e proprio patrimonio dell’umanità: ben 300 monumenti su una superficie di soli 55 ettari!
Questa città, che si dice sia stata “costruita da gentiluomini per gentiluomini”, conserva intatta la sua unicità e la sua bellezza che la contraddistinguono sin dai tempi delle sue origini orientali, passando all’eredità che le ha lasciato la cultura latina e successivamente quella britannica.
Per cominciare, specie se sei un appassionato di architettura, devi assolutamente visitare la Co-Cattedrale di San Giovanni, progettata e costruita in soli quattro anni dall’architetto Girolamo Cassar.
Meraviglioso esempio di arte barocca, al suo interno si può ammirare lo straordinario pavimento in marmo intarsiato su quale prevalgono colori come il nero e il giallo oro. Lungo la navata centrale si trovano invece le pietre tombali che commemorano i cavalieri più coraggiosi provenienti da diverse nazioni, mentre ai lati ci sono delle splendide cappelle. Tra queste c’è la Cappella di Aragona, nella quale è presente il dipinto di San Giorgio a Cavallo di Mattia Preti, ed un’altra con al suo interno il meraviglioso quadro di San Girolamo dipinto da Caravaggio. Sempre di Caravaggio poi, puoi ammirare la Decollazione di San Giovanni Battista, che si trova all’interno del Museo della Co-Cattedrale.

Leggendo il popolare blog frommalta.com, un’altra tappa imprescindibile a Valletta è il Palazzo del Grande Maestro, che risale al XVII secolo ed è sede del Parlamento maltese oltre che residenza del Presidente della Repubblica. Al suo interno ci sono magnifici affreschi che raccontano la storia di Malta e dei suoi gloriosi cavalieri.
Interessante è anche l’Armeria che contiene una collezione di oltre 5.000 armi antiche del XVI, XVII e XVIII secolo.
E ancora il Teatro Manoel, costruito nel 1731 da Antonio Manoel de Vilhena per permettere anche al popolo di assistere ad opere liriche e spettacoli. È il terzo teatro più antico d’Europa e ogni anno propone tantissimi eventi stagionali di musica classica, teatro e opera lirica. La sua particolarità è l’auditorium di forma ovale che, oltre a poter ospitare fino a 623 persone, è rinomato per la sua acustica resa perfetta grazie a due cisterne d’acqua collocate sotto il pavimento.
Poi c’è Casa Rocca Piccola, incantevole palazzo del 1580, straordinariamente resistito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, che ospita un museo dove ammirare splendide collezioni, provenienti da tutto il mondo, di quadri d’epoca, mobili pregiati, luccicanti lampadari e preziosi set d’argenterie.
Altro importante museo è quello Nazionale Archeologico, dove contemplare reperti risalenti al Neolitico e dall’Età del Bronzo. Imperdibili sono inoltre la famosa Venere di Malta e la celebre scultura della Donna Addormentata che riposa su di un fianco, simbolo della fertilità femminile.
Altra attrazione interessante è la Batteria di Saluto, antica piattaforma cerimoniale dalla quale, due volte al giorno, vengono sparati colpi di cannone a salve.

E poi il lungomare di Valletta, nella parte occidentale della città, tappa obbligata per passeggiate, caffè o cene presso i caratteristici ristoranti dove assaporare la gustosissima cucina maltese.
Il lungomare in questione è il più grande porto naturale d’Europa dove un tempo i marinai scaricavano merce. Oggi gli edifici adibiti a queste operazioni sono stati interamente ristrutturati e la zona è location di bellissimi concerti all’aperto, come il Jazz Festival e altri interessanti eventi culturali.
In ultimo, ma non meno interessanti, sono i giardini Upper Barrakka che dominano il Porto Grande di Malta, gradevole rifugio ed oasi di pace specie durante le caldissime estati maltesi: un posto incantevole dove godere inoltre, immersi nel verde, della miglior vista sul porto di Valletta e sulle Tre Città. Visitala!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *