Amsterdam
Europa

Cosa mettere in valigia per Amsterdam

Una fuga romantica o un week end tra amiche ad Amsterdam è un’esperienza da fare assolutamente. La capitale olandese merita il viaggio, necessari però alcuni suggerimenti per decidere cosa portare con sé in valigia.

Amsterdam ha un clima marittimo continentale dove non fa mai troppo freddo o troppo caldo. In base alla stagione scelta per visitarla è meglio considerare quali siano le cose da portare per non avere problemi con l’abbigliamento.

La cittadina olandese è ricca di canali, musei, divertimento e naturalmente tanti locali tra cui i suoi pub tipici, i bruincafè.

Cosa portare ad Amsterdam

Visitare Amsterdam richiede, come tutte le capitali europee, un abbigliamento comodo e pratico. Look informale e scarpe comode sono un must: le sneakers per girare la città a piedi sono perfette.

A seconda della stagione scelta per il viaggio cambia il contenuto della valigia. In estate la temperatura si aggira sui 20-25 gradi per cui di giorno abiti leggeri, calzoncini e magliette andranno benissimo. Per la sera meglio avere un capo a manica lunga. La primavera è piuttosto mite ma si può incontrare la pioggia. Sì quindi ad abiti di mezza stagione, ma non disdegnare un cardigan o un piumino perché potrebbe servire.

Nei mesi invernali il freddo si fa sentire. Visitare la città significa stare fuori tutto il giorno con temperature massime di 10 gradi e minime anche sotto lo zero. D’obbligo giaccone, maglioni, guanti, sciarpe e berretto e scarpe calde.

Cosa vedere ad Amsterdam

La magia di Amsterdam è data dai suoi bellissimi canali. E’ divertente passeggiarci vicino scoprendo angoli nascosti unici. Il più bello è forse il Prinsegracht dove si trova la casa/museo di Anna Frank ed anche la curiosa casa più stretta al mondo.

Sui canali si possono scorgere meravigliose case galleggianti e palazzi verticali che lasciano senza fiato. Lungo il canale Singel ci sono infatti le case battello e il sorprendente mercato di fiori galleggiante.

Gli appassionati di arte non si possono perdere i musei più importanti della città: Van Gogh museum, Rijksmuseum e Stedelijk museum. Da vedere il Palazzo Reale nella piazza principale che è sede del Municipio, ricco di decori di ispirazione classica e richiami alla mitologia greca.

Un altro posto davvero unico è il giardino delle beghine, il Beijnhof. Si tratta di un cortile del 1300 nascosto dove abitavano appunto le beghine, donne che vivevano come le monache. E sempre qui, difficile da scovare, c’è la casa in legno più antica della città.

Curiosità su Amsterdam

Ad Amsterdam è preferibile trovare una sistemazione in quartieri lontani dal centro, troppo rumoroso e caotico e poco accogliente. Tutte le abitazioni sono prive di tende alle finestre per cui è davvero strano osservare passeggiando la vita della gente. Il consiglio è quello di non curiosare troppo ed evitare di scattare delle foto.

Le strade di notte sono poco illuminate e ricorda che non si può fumare all’aperto ma soltanto nei coffee shop. I ristoranti e i locali che servono cibo chiudono intorno alle 21 quindi per la cena bisogna muoversi presto. Più facile invece trovare aperti locali notturni e bar fino all’una mentre i negozi al mattino aprono tardi, intorno alle 10.

Amsterdam è famosa per le migliaia di biciclette che gli olandesi e i turisti usano per muoversi in città. E’ possibile visitarla in bici ma nei mesi più freddi non è una grande idea. Meglio puntare sulla tessera per turisti che dà diritto all’uso senza limiti dei mezzi pubblici e l’ingresso a numerosi musei.

Tra i cibi olandesi più gettonati ci sono certamente i pancakes, specialità salate del luogo, molto diversi da quelli americani. Come in tutti i paesi nordici altri piatti da gustare sono quelli a base di carne, patate e varie salse. Da assaggiare anche l’acquavite alle erbe olandese, il jenever a base di gin.

Divertimento e shopping ad Amsterdam

La capitale olandese è conosciuta in tutto il mondo per l’alto tasso di divertimento che propone. Ci sono tanti locali e club dove ascoltare musica, cenare e ballare. La stessa cosa si può dire per lo shopping, proposto in particolare nelle famose 9 strade.

Ad Amsterdam oltre ai grandi marchi ci sono una miriade di negozi per soddisfare tutti i gusti e le esigenze. Da quelli di artigiani creativi, a quelli vintage fino agli spazi di nuovi designer emergenti. Non mancano anche i mercatini delle pulci dove trovare delle vere proprie chicche, il più famoso è quello di Waterlooplein, aperto tutti i giorni.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi