Viaggiare

Cosa mettere in valigia per andare in pullman

Quando si viaggia in pullman è importante preparare la valigia in modo da poter affrontare al meglio il tragitto su questo mezzo di trasporto. Percorrere una lunga tratta sull’autobus infatti non è esattamente come viaggiare in treno o in aereo. Su ciascuno di questi mezzi ci sono regole ed esigenze differenti ed è sempre bene non farsi cogliere impreparati.

Ecco allora qualche dritta per chi ha già prenotato un posto sul pullman.

Viaggiare di notte

Capita spesso, soprattutto quando si affrontano lunghe tratte, che il pullman viaggi anche la notte. Del resto in  questo modo si ottimizzano parecchio i tempi. Mentre gli autisti sono impegnati alla guida, i passeggeri così si concedono un pisolino in modo da poter affrontare al meglio l’arrivo a destinazione.

Accessori per dormire

In questi casi, come consiglia Longari bus, è bene partire equipaggiati a dovere. Nel bagaglio a mano, ad esempio, non dovrà mai mancare in necessaire per la pennichella: dal cuscino da viaggio ai tappi per le orecchie, dal sacco a pelo con zip ai viveri, dalla benda da mettere sugli occhi ad una felpa più pesante da indossare quando le temperature iniziano a scendere (in alternativa, riuscendo a farla entrare nello zaino, va bene anche una copertina).

Farmaci

A prescindere dal fatto che viaggiate di giorno o di notte, portate sempre con voi i farmaci antinausea nonché le gomme da masticare ed i cerotti pensati per chi soffre di mal d’auto. Portate con voi qualche sacchetto di plastica anche se non patite il mal d’auto perché anche lo stomaco più coriaceo potrebbe fare degli scherzi.

Passatempi

E se proprio non riusciste a dormire fuori dal vostro letto? Allora equipaggiatevi con qualche buon passatempo che non disturbi la quiete notturna degli altri passeggeri. Sì ai lettori musicali ed ai libri, ai portatili o ai tablet ed ovviamente ad una buona scorta di power bank.

Chiaramente al vostro risveglio dovrete anche rimettervi un po’ a nuovo e questo a prescindere dal fatto che sia prevista o meno la sosta in qualche autogrill. Non dimenticate perciò le salviette ed i prodotti per l’igiene spicciola.

Sfruttare le soste

Riguardo alle necessità fisiologiche considerate che non tutti gli autobus sono muniti di toilette ed è quindi bene provvedere in tal senso prima di imbarcarsi o quanto meno approfittare di tutte le soste all’autogrill previste sulla tabella di marcia. Inoltre, onde evitare ulteriori disagi in tal senso, prima e durante il viaggio mangiate poco e preferite sempre alimenti leggeri e facilmente digeribili. Meglio evitare alcolici e bibite gassate.

Una volta alla stazione di servizio, approfittatene anche per sgranchirvi le gambe e per fare qualche foto. Se potete scegliete i posti più vicini all’autista o al finestrino così sarà più facile scattare foto del paesaggio.

Nascondere bene oggetti di valore

Attenzione ai possibili furti, soprattutto se viaggiate da soli. Prima di addormentarvi sistemate adeguatamente il bagaglio a mano, possibilmente sul vostro sedile o comunque in modo che il ladro abbia bisogno di avvicinarsi un po’ troppo a voi per tentare il colpaccio. In ogni caso, per maggior sicurezza, tenete addosso, possibilmente in una tasca difficilmente raggiungibile, gli oggetti di valore, il denaro ed i documenti. Inoltre controllate sempre di avere un numero identificativo da associare al bagaglio.

Lo zaino

Quando si decide di viaggiare in autobus è sempre meglio non portare con sé uno zaino eccessivamente pieno: dove mettereste altrimenti i souvenir? La stiva riuscirebbe diversamente a contenere il vostro bagaglio? In questi casi sarebbe meglio munirsi di una sacca morbida e spaziosa, accessoriata con parecchie tasche interne ed esterne e possibilmente anche di k-way.

Non tutti i mezzi su gomma consentono di trasportare delle valigie in aggiunta o in sostituzione ad uno zaino da gita. Il suggerimento è quindi quello di verificare a priori quale sia la politica aziendale in merito ai bagagli e di regolarsi perciò di conseguenza. Viaggiare con una valigia pesante o ingombrante al seguito è di per sé abbastanza scomodo, figuriamoci se ci si deve anche adattare agli spazi più stretti di un pullman.

Come vestirsi

Il viaggio in autobus non permette di far fronte a tutte le necessità del viaggiatore, o quanto meno non nell’immediato. Può capitare ad esempio di sentire caldo o freddo, ma di non aver modo di provvedere dato che il bagaglio con gli abiti è in stiva. Il suggerimento allora è quello di vestirsi a strati in modo da non farsi mai cogliere impreparati. Scegliete sempre vestiti comodi e meno soggetti a spiegazzature e possibilmente poco ingombranti.

 

Commenti disabilitati su Cosa mettere in valigia per andare in pullman

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi