Italia

Cosa mettere in valigia per visitare Bergamo

Bergamo è una meta turistica adatta per tutte le stagioni e per questo abbiamo scritto questo articolo dividendo il vostro giro turistico proprio a seconda del periodo.  Ecco allora qualche dritta utile per trascorrere al meglio i vostri giorni di svago.

Bergamo in primavera

Bergamo gode di un clima caldo e temperato. Non è raro però che da queste parti piova in maniera anche abbastanza abbondante. Ciò si verifica soprattutto in primavera quando le temperature superano di poco la ventina di gradi. Per far fronte a tali situazioni climatiche sarebbe bene mettere in valigia con voi gli abiti che usate quando decidete di vestirvi a strati. Ovviamente poi non dimenticate l’ombrello. Lo stesso consiglio vale anche per quanto riguarda l’autunno.

Visto che il clima lo consente e che comunque è meglio rimanere sempre a portata di riparo, dedicate il vostro tempo libero a visitare alcuni dei monumenti più belli della città. Imperdibile è per esempio il Duomo il quale custodisce moltissime opere d’arte di gran pregio.

Se preferite tentare la sorte con una gita fuori porta invece spingetevi verso il Lago di Endine, visitate lo Scorlazzino e lo Scorlazzone (si tratta di due scalinate panoramiche davvero molto suggestive) oppure ancora andate al Parco delle Cornelle. Se vi piace il folklore prendete parte alla Festa di Primavera o, in alternativa, presenziate alla rievocazione storica di Marne.

Bergamo in estate

L’estate da queste parti tarda un po’ ad arrivare ed anche quando finalmente conquista i cieli di Bergamo è sempre molto fresca. Le temperature sfiorano infatti i 30°C, ma la sera scendono anche di una decina di gradi. Non è raro poi che piova anche se un po’ meno rispetto alla primavera. Scegliete perciò dei vestiti freschi da abbinare ad una giacchetta leggera che porterete sempre con voi.

Se il tempo lo permetterà concedetevi un giro sulla funicolare di Bergamo Alta, andate a zonzo per Piazza Vecchia osservando tutti gli antichi monumenti che la circondano e magari fate anche una passeggiata in uno dei tanti parchi cittadini (p.es. Il Parco Turani).

Ottima sarebbe anche l’idea di presenziare a feste e sagre locali. In questo periodo potrete assistere alla sagra dedicata alla Madonna della Castagna o a vari festival tematici.

Bergamo in autunno

L’autunno, com’è ovvio che sia, vi metterà di fronte a temperature più rigide ed a molte giornate piovose. L’idea allora è quella di dedicarsi più che altro ai musei cittadini, peraltro tantissimi, oppure, ancora una volta, alle feste ed alle sagre locali.

Tra le più interessanti segnaliamo qui la Festa della Madonna del Rosario e la Festa della Birra. In quest’ultimo caso non vi sarà di certo difficile trovare il modo per bere e mangiare a Bergamo spendendo poco.

Bergamo in inverno

L’inverno è il momento dell’anno in cui l’aria tende ad essere più secca ed in cui le temperature scendono in picchiata sino a raggiungere livelli leggermente inferiori allo zero. In questa stagione piove veramente tanto, potrebbe persino nevicare e le strade addirittura diventano spesso ghiacciate. Sì quindi a vestiti caldi ed impermeabili oltre che a scarpe dotate di suola antiscivolo.

Le avverse condizioni climatiche non impediscono comunque alla popolazione locale di organizzare svariati mercatini natalizi. Inoltre potrete osservare incantati anche gli addobbi e le luminarie che la gente del posto predispone per onorare Santa Lucia.

Quando visitare Bergamo?

Alla luce di questo breve quadretto meteorologico non possiamo che suggerirvi di arrivare a Bergamo tra giugno e settembre: mesi meno piovosi e dalle temperature tendenzialmente miti. Evitate invece l’autunno e l’inverno a meno che non siate interessati ad eventi stagionali.

Ammesso che del clima ve ne importi poco e che preferiate basare le vostre scelte su un fattore meramente economico, il periodo migliore per visitare Bergamo resta l’estate. Stavolta però vi suggeriamo di restringere un po’ il campo e quindi di prenotare le vostre stanze in albergo per il periodo che va da agosto a settembre. In questo lasso di tempo, si stenta a crederlo, potrete ridurre i costi del viaggio al punto che con una sessantina di euro appena avrete la possibilità di pagare volo e soggiorno.

Come arrivare a Bergamo

In qualunque momento dell’anno decidiate di andare a Bergamo, potrete avvalervi dell’aereo, del treno o dell’auto. Il consiglio che vi diamo è quello di spostarvi per la città affidandovi ad un buon servizio di autonoleggio o affittando a priori la vettura con cui arriverete a destinazione.

Potrete prenotare la vostra auto direttamente online, per esempio sul sito www.easytransferbergamo.it, in modo da non avere problemi una volta giunti a Bergamo. Il ricorso a tale servizio è praticamente necessario dato che l’Aeroporto di Orio al Serio dista un paio di chilometri dalla città. Inoltre, sebbene da qui e dalla stazione partano navette ed autobus, un’auto in affitto vi darà modo di viaggiare in maniera più comoda e vi garantirà una certa libertà di movimento.

Commenti disabilitati su Cosa mettere in valigia per visitare Bergamo

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi