Bologna portici
Italia

Cosa vedere a Bologna

Bologna è il capoluogo dell’Emilia Romagna, avvolto in un’atmosfera vivace e antica, resta un luogo, sicuramente tutto da scoprire. Avete un solo giorno a vostra disposizione, per visitare questa città? Nessun problema, perché con il giusto itinerario potete riuscirci.

Atterrati all’aeroporto di Bologna, per gli spostamenti e raggiungere il centro della città, potete usufruire di una comoda navetta, oppure scegliere di prendere un taxi. In entrambe le scelte, il tragitto, ha una durata di circa 15 minuti.

Itinerario: cosa vedere a Bologna

Il Parco della Montagnola (Via Indipendenza)

Una caratteristica zona di Bologna, dove ogni venerdì e sabato, viene ospitato il mercato della Montagnola (in stile vintage). Nel caso in cui, la vostra gita, capita in questi giorni della settimana, vivrete una piacevole esperienza. La Via Indipendenza è accompagnata da tantissimi negozi per lo shopping e durante, la passeggiata ammirerete diversi monumenti storici. Soffermerete i vostri occhi, sul teatro Arena del Sole, con le sue statue sul tetto, la statua di Garibaldi e la cattedrale di San Pietro, fino a raggiungere il cuore della città.

La Piazza Maggiore

La Piazza Maggiore è detta, anche Piazza Grande ed è famosa per la fontana di Nettuno. Un ambiente storico, circondato da maestosi edifici medioevali. Le costruzioni come il Palazzo Comunale, Palazzo dei Banchi e la Basilica di San Petronio, testimoniano l’antichità di una storia, iniziata nel lontano 1200.

La Basilica di San Petronio

Questa è una delle chiese, più grandi del mondo. La più importante, per la città di Bologna. I lavori furono iniziati, nel 1390 e terminarono, molti secoli dopo. Per la sua costruzione, vennero demoliti edifici, torri e otto chiese. La struttura all’esterno, mostra uno stile gotico. All’interno invece si può ammirare, una lunga meridiana e un organo antico ancora funzionante. Meritano di essere visitate, la Cappella Bolognini, il Giudizio Universale, il Paradiso e l’Inferno con la figura di Lucifero.

La Torre degli Asinelli

Sicuramente da vedere a Bologna, sono la torre degli asinelli, uno dei tratti che meglio, rappresenta questa città. Nel passato, questa struttura veniva utilizzata, per scopi militare e per accogliere i soldati. Una scala interna con 498 gradini, conduce alla cima e permette di guardare, la “città rossa” dall’alto.

La Piazza Santo Stefano

La piazza ha una forma triangolare e la strada che percorrerete è lastricata da pietre molto eleganti, tipiche di Bologna e conduce fino, alla costruzione sacra. Qui potrete vedere, la Basilica di Santo Stefano, che forma il complesso delle Sette Chiese. Un’architettura che mostra i segni del passato, in quanto la facciata è una vera e propria creazione artistica, perché è stata mantenuta la sua autentica bellezza.

I Canali (la piccola Venezia Bolognese)

Dirigetevi nelle piccole stradine di Bologna. Arrivate a Via Piella e magicamente, scoprirete una piccola finestrella. Affacciatevi e vedrete un fiume, che scorre sotto i palazzi. Il Canale delle Moline, anticamente era utilizzato per far muovere i mulini ad acqua.

Cosa mangiare a Bologna

Avete visto la città di Bologna e non potete, assolutamente rinunciare ad assaggiare le sue specialità gastronomiche. I tortellini, la pasta all’uovo, il ragù, la cotoletta alla bolognese e l’inimitabile mortadella, completeranno con gusto la vostra gita.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi